Edmondo De Amicis e gli inglesi a Bordighera

11 marzo 1908 è la data in cui morì a Bordighera lo scrittore Edmondo De Amicis.

Lo scrittore nacque nell’imperiese nel 1946, la famiglia si trasferì qualche anno dopo in Piemonte e dopo essersi dedicato alla carriera militare divenne giornalista e scrittore. Una delle sue opere più famose fu il libro “Cuore”. Dopo aver passato la maggior parte della sua vita lontano dalla Liguria, lo scrittore vi tornò poco prima della sua morte. Scelse Bordighera per il suo clima mite e per il suo fervore letterario e artistico dell’epoca.

La presenza nei secoli scorsi degli inglesi che trascorrevano in questa zona lunghi soggiorni fu fondamentale per lo sviluppo della cittadina, i quali scelsero Bordighera proprio per il suo clima mite e per la natura rigogliosa che ispirava scrittori, artisti, pittori e architetti. Possiamo citarne alcuni, come il pittore Claude Monet, l’architetto Charles Garnier, lo scienziato Clarence Bicknell, Lodovico Winter, lo scrittore George MacDonald e molti reali europei dell’epoca.
Verso la fine dell’ottocento si stimò che la presenza straniera in città fosse pari a circa 3000 turisti inglesi nel periodo invernale.

Bordighera fu scelta come luogo di villeggiatura anche dai reali inglesi. La famiglia degli attualei regnanti di casa Windsor Bordighera passarono lunghi periodi nella nostra cittadina.
Proprio per il clima, la natura e la presenza dell’elite europea lo scrittore De Amicis scelse nel 1908 di soggiornare nella cittadina e precisamente in una camera dell’allora hotel Regina, albergo scelto dallo scrittore perché vi aveva abitato pochi anni prima il poeta George MacDonald, che proprio lì aveva fondato il centro culturale letterario Casa Coraggio.
Proprio in questo palazzo visse gli ultimi attimi della sua vita, nel cuore della cittadina bordigotta, a pochi passi dalla spiaggia e da quella costa così ben descritta nel suo libro Pagine Allegre “…l’aria mitissima, che lascia veder da un lato, in una chiarezza cristallina, i villaggi e le ville di San Remo, e dall’altro Ventimiglia, e più oltre Mentone, e in fondo Monaco…”.

Per chi volesse rivivere le stesse emozioni degli scrittori dell’epoca, vi consigliamo questo appartamento in vendita a Bordighera: www.casamare.net/i-2047-vendita-appartamento-bordighera/

Per organizzare una visita e avere maggiori informazioni, venite a trovarci presso i nostri uffici di Bordighera in Via Vittorio Emanuele 96 oppure contattateci per mail all’indirizzo bordighera@casamare.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*