E’ atteso il prossimo 20 ottobre, con la riunione della Conferenza di Servizi Deliberante, il via libera alla costruzione del porto turistico di Ventimiglia. Nel frattempo, il consiglio comunale di Ventimiglia dovra’ esprimersi sulle 3 osservazioni al progetto definitivo, rispettivamente presentate da un condominio e da due privati. L’assise dovrebbe riunirsi entro fine mese. L’iter prevede, quindi, il rilascio delle concessioni a costruire alla societa’ ‘Cala del forte’, che fa capo all’imprenditrice Beatrice Parodi. Dopodiche’ nel giro di sessanta, al massimo novanta giorni, si potrebbe posare la prima pietra.

Le osservazioni, nel dettaglio, sono quella di un condominio, situato alla marina San Giuseppe, che chiede al Comune di verificare, se il perimetro portuale incide, o meno, sulla proprieta’ privata. Le altre due osservazioni sono quelle del cittadino: Domenico Pio, intenzionato a realizzare uno stabilimento balneare (non ancora autorizzato, comunque), nella spiaggia di fronte al Bixa, nella cui zona dovrebbero essere sistemate le barche dei pescatori che saranno rimosse dagli Scoglietti, per consentire i lavori del porto.
Domenico Pio, che e’ proprietario di una striscia di terreno nella zona, chiede (nell’eventualita’ venisse realizzato lo stabilimento), di lasciar libera la spiaggia pubblica. L’ultima osservazione e’ quella dell’architetto Roberto Bottini, il quale chiede che vengano utilizzate tutte le precauzioni possibili nel ripascimento della spiaggia delle Calandre, ond’evitare il cambiamento della morfologia.

Fonte: Riviera24.it